Posticipare la Decisione


“Alcune difficoltà o dubbi possono frenare la risposta alla chiamata del Signore”


 

Non sono ancora pronto. Ho bisogno di altro tempo. Quando il Signore dà un dono lo dà per sempre, quindi, non c’è fretta. Prima devo finire di… 

Normalmente, non ci sentiamo mai abbastanza pronti. Penso a un esame all’università o a una interrogazione in classe. Addirittura, capita a molti il giorno prima di sposarsi. Nessuno si sente preparato per un impegno così grande. Tutti siamo tentati di chiedere più tempo

Il Signore non chiama un angelo o un “perfetto”, anzi: spesso vuole manifestare la sua grandezza nei cuori imperfetti e piccoli. I tempi sono Suoi. Ha bisogno soltanto di un primo sì, poi Lui fa tutto il resto. Anche in questo caso, mi sento di proporre un brano del vangelo: l’invito alla festa che il Re volle dare per i propri cortigiani. Le parole di chi offre il banchetto sono chiare. Quelle di chi, con molto garbo, rifiuta l’invito… anche! Sono sempre delle belle scuse con la pretesa di convincere (Mt 22, 1-13). 

È vero, il Signore quando dà un dono lo dà per sempre. Non lo ritira e non si pente. 

Eppure, in questo caso, la questione è incentrata più sul mio tempo di risposta. Sono io che devo rispondere e ci sono momenti più propizi di altri. Tutti abbiamo fatto l’esperienza di arrivare in stazione anche solo con pochi minuti in ritardo e perdere la “coincidenza” di un treno. Anche se mi dico «doveva andare così», purtroppo non arriverò mai in tempo a quel appuntamento. 

Potrei trascorrere tutta la vita a raccogliere l’attrezzatura per scalare una montagna: corde, ramponi, piccozza, scarponi, ecc… e non affrontare mai l’ascesa per la vetta!

Commenti chiusi